Breve Biografia di Sri Chinmoy

Sri Chinmoy (1931 – 2007) nacque a Chittagong nel Bengala, che ai giorni nostri ricade nello stato del Bangladesh. Rimasto orfano a 13 anni, passò la sua giovinezza presso un’istituzione spirituale a Pondicherry, per poi emigrare nel 1964 a New York City. Negli anni successivi sviluppò una sua filosofia per la pace ed una poliedrica genialità artistica.

Intrecciata alla tela della sua vita creativa vi è sempre stata una profonda riverenza e apprezzamento per l’unità e la pace del mondo, sia essa espressa con i milioni di disegni dei suoi uccellini di pace o alle analogie del suo uccello-anima attraverso la prosa, la poesia, e la musica.

Durante i suoi numerosi viaggi, Sri Chinmoy offriva in concerti gratuiti le musiche da lui stesso composte e dedicate alla pace, oppure teneva conferenze su tematiche attinenti al medesima aspirazione.

L’Arte di Sri Chinmoy

Sri Chinmoy si riferiva alla sua arte come “Jharna-Kala”, he significa “arte della fonte”, ed è rinomato per l’inconsueto uso di spugne che modellava personalmente e di svariati strumenti per dipingere, esibendo nei suoi lavori pennellate e forme leggere e audaci. L’energia brillante e la combinazione dei colori dei sui dipinti astratti in acrilico sono armoniosi ad un livello quasi curativo, l’abbondanza di colori e l’ampio movimento delle immagini sono come una carezza agli occhi che osservano. I dipinti di Sri Chinmoy mostrano una maestria, una capacità di comunicare la propria essenza all’osservatore in maniera sottile.

Sentimenti di pace, unità e gioia fanciullesca si sono riversati dalla sua mano alla tela, con un’energia creativa che tutt’ora coinvolge lo spettatore e lo porta ad tuffarsi in un mondo di più grande armonia.

I dipinti di Sri Chinmoy sono stati messi in mostra in oltre 20 paesi in tutto il mondo, in gallerie come il Carrousel du Louvre (Parigi, Francia), il Museo Agung Rai (Ubud, Bali), l’Istituto Smonly per le Arti Libere e la Scienza (San Pietroburgo, Russia), il Centro Nazionale per l’Arte (Ottawa, Canada), L’ Ospedale degli Innocenti (Firenze, Italia) e molto altre.

Nella mostra che si terrà a Palermo presso il Palazzo Sant’Elia, dall’8 al 16 novembre 2019, verranno esposte circa 250 opere, tra le quali la serie “Paintings for World Peace and Harmony”, che non è mai stata esposta in Italia.

There shall come a time when this world of ours

Will be flooded with peace.

Who is going to bring about this radical change?

It will be you and I and we all together.

Our oneness-hearts will spread peace

Throughout the length and breadth of the world.

Sri ChinmoySri Chinmoy

Note del curatore

Questi dipinti per l’armonia del mondo, questi dipinti per la pace, sono opera dell’artista Sri Chinmoy. La sua firma “CKG” è stata per decenni una sottoscrizione artistica alla pace del mondo.

L’arte di Sri Chinmoy incarna il messaggio di un mondo di pace, armonia, luce e di aspirazione ad una società più impegnata.

Usando questo stile per aiutare una cultura di pace in se stessi e nel mondo, Sri Chinmoy ha creato questi dipinti con dediche ispirative, sicuramente nella speranza di accendere consapevolezza e rafforzare il progresso per un maggior impegno verso i compagni cittadini del mondo.

In questo senso, quale migliore auspicio per la mostra aver iniziato il suo viaggio dodici anni fa nella Sede delle Nazioni Unite a New York.

Offro questi commenti nella speranza che si possa ricevere gioia da quest’arte.

Ranjana K. Ghose, Jharna-Kala Art Foundation

This is the great cause of world Peace to which my dear friend Sri Chinmoy devoted his life and to which his Paintings for World Peace and Harmony are dedicated.

Nelson Mandela

Sri Chinmoy is a miraculous model…in the creative life

Leonard Bernstein